Benvenuti all'Ecomuseo del
Lago d'Orta e Mottarone >>
AGENDA
notizie dal territorio
  ECO NEWS
notizie dall'Ecomuseo
 
CERCA  
ECO NEWS notizie dall'Ecomuseo

UN PAESE A SEI CORDE Concerti al Sacro Monte e a Pogno

L`Associazione Culturale La Finestra sul Lago presenta
Un Paese a Sei Corde 2009
Chitarre sul lago d`Orta e dintorni

SABATO 5 SETTEMBRE AL SACRO MONTE DI ORTA
Il primo appuntamento di settembre della rassegna Un Paese a Sei Corde vedrà protagonista, sabato 5, Pino Forastiere, al Sacro Monte di Orta. Nato a Latronico (Potenza), Forastiere si è trasferito giovanissimo a Roma, dove nel 1992 consegue il diploma in chitarra classica presso il Conservatorio di Santa Cecilia sostenendo l’esame con una decacorde con la quale continuerà ad esibirsi con repertorio classico e originale fino al 1996 per poi passare definitivamente all’acustica con sei corde in acciaio. Ha studiato composizione e musica da camera; oltre a concerti in varie formazioni (solo, duo, quartetto, ottetto) con repertorio classico ed originale e varie collaborazioni (jazz, sperimentale, elettronica e pop), Forastiere ha al suo attivo la pubblicazione del CD “Overcrossing” in duo con Luca Pagliani (Equipe, 1999), e dei due album per chitarra acustica solista “Rag Tap Boom” (S3L, 2003) e “Circolare” (Accordature Aperte, 2005). Nel 2006 le Edizioni Stropes (USA) hanno pubblicato gli spartiti dei suoi brani “Hidden 7” e “November”; il brano “Seagull B” è stato inserito nel cd compilation di chitarra acustica “WAG - World Acoustic Guitar vol. I” (ITA, 3Lune, 2006); il brano live “Rifrazioni” è stato inserito nel cd compilation di Echoes Radio vol. 12 (USA, 2006); i brani live “Cammino” e “Complicated Night” sono stati inseriti nel DVD compilation del Canadian Guitar Festival. Suona regolarmente per festival, istituzioni e locali in Italia, Stati Uniti e Canada, anche in ambito classico; svolge attività didattica, e masterclass. Media - ha registrato dal vivo puntate monografiche per “Al Top Musica” di Sat2000 tv (Italia, sat), “La Stanza della Musica” di Radio3 Rai (Italia), “New Sounds” di WNYC Radio (New York City, NY, USA), “Living Room” di Echoes Radio (USA); Radio Lifegate (Italia); Radio Rock (Roma, Italia); Radio Città Futura (Roma, Italia); Radio Città Aperta (Roma, Italia); Radio Voce Spazio (Alessandria, Italia); WUSB (NY, USA); tra le emittenti radiofoniche italiane e americane che programmano la sua musica: Radio1 Rai, Isoradio, Radio Vaticana, RadioIo Acoustic, NoneRadio.

Difficile non ripetere le espressioni ormai stereotipate delle guide turistiche. Di Orta però si può e si deve dire che racchiude tra tanti altri un monumento straordinario, Patrimonio dell`Umanità dell`UNESCO, che con le sue cappelle racconta la vita di San Francesco e la devozione dei suoi abitanti. Si parla ovviamente del Sacro Monte di Orta, centro di fede, ma anche luogo incantevole dai panorami indimenticabili. A Orta si possono trovare ottimi ristoranti e le specialità dei dintorni per la gioia dei golosi: sono tante, divertitevi a scoprirle!

DOMENICA 6 SETTEMBRE A POGNO
Chitarrista della Treves Blues Band, forse la più famosa band italiana di blues, si propone ora con un originale progetto per chitarra acustica e quartetto d’archi. Domenica 6 settembre, sempre nell’ambito della manifestazione Un Paese a Sei Corde, sarà possibile assistere a Pogno, presso la Chiesa di San Bernardo in frazione Prerro, allo spettacolo Pop With Strings.
Gariazzo è accompagnato dal Quartetto Maurice  in un concerto di “pop cameristico” per voce, chitarra e quartetto d’archi dedicato a brani di Beatles, Elvis Costello, Tom Waits, Damien Rice oltre ad alcune incursioni nel blues e a brani originali arrangiati per l’occasione.
Il quartetto Maurice è composto da 4 musicisti giovanissimi (età media 23 anni) provenienti dal conservatorio “A. Corelli” di Pinerolo che , nonostante la giovane età, hanno già alle spalle un interessante curriculum quali esecutori solisti e in complessi cameristici o orchestrali inoltre vantano anche collaborazioni extraclassiche con Architorti, Meg e Africa Unite.

Situato a controllare la “Cremosina”, la strada che dal lago d’Orta porta alla Valsesia, Pogno è di origine medievale e qui all’inizio del novecento ha avuto inizio la storia dell’industria locale, di quello che oggi viene chiamato il “distretto dei rubinetti”. Ma la caratteristica che colpisce il turista sono i “Muri d’Autore” sparsi per tutto il territorio comunale. “Un paese dipinto è una vasta galleria senza pareti, che ha per tetto il cielo; è un museo all`aperto, visitabile gratuitamente ogni giorno dell`anno ed ogni ora del giorno, a mano a mano che l`intensità dei colori sulle pareti muta al mutare della luce.”

Le serate, come tutte le altre in programma nella rassegna, comincia alle 21 ed a è ingresso gratuito, grazie al patrocinio e al contributo della Regione Piemonte, della Provincia di Novara, dell’Unione dei Comuni del Cusio e della Banca Popolare di Novara per il Territorio.

Per informazioni:
Lidia 328.4732653, Domenico 347.4683319,
oppure visitate su internet il sito www.unpaeseaseicorde.it, dove troverete il programma completo della manifestazione, le foto e le news degli artisti, i link ai loro siti e le foto dei concerti delle scorse edizioni e tanto altro.


Versione stampabile

 

allegati:
     > HOME PAGE
     > L'ECOMUSEO
     > IL TERRITORIO
     > DOVE SIAMO
     > CONTATTI
     > LINK

Iscriviti alla Mailinglist

Inserisci il tuo indirizzo email
 
       | CHI SIAMO
       | Amici dell`ecomuseo
       | Amici d`Oro
       | LAGO D`ORTA
       | Musei Aperti
       | Paesi del lago
       | Luoghi della fede
       | Edifici civili
       | Orta reloaded
       | ITINERARI
       | Giro Lago
       | Autori del lago d`Orta
       | SCUOLE
       | Percorsi di scoperta
       | Progetti didattici
       | DOCUMENTAZIONE
       | Dialetto
       | Pubblicazioni
       | Storia e Tradizioni
       | PIEMONTE ECOMUSEI
       | ECOMUSEO E GIOVANI
       | Concorsi
       | PhantomGhost
       | ASSOCIAZIONI
       | TURISMO
       | ENOGASTRONOMIA
       | Progetti

 

Per informazioni telefonare (0323.89622) o inviare un fax (0323.888621)
all' Ecomuseo (orari: 9,00 - 13.00 / 14,00 - 17,00 dal lunedí al venerdí)
info: ecomuseo@lagodorta.net PEC: ecomuseo@lwcert.it
P.IVA 01741310039 - C.F. 93016190030
2006© LakeWeb s.r.l.