Benvenuti all'Ecomuseo del
Lago d'Orta e Mottarone >>
AGENDA
notizie dal territorio
  ECO NEWS
notizie dall'Ecomuseo
 
CERCA  
ECO NEWS notizie dall'Ecomuseo

PREGNANZA NEL COLORE Mostra alla Fondazione Calderara

FONDAZIONE ANTONIO E CARMELA CALDERARA

 “Pregnanza del colore” di Nataly Maier
 6 giugno – 30 agosto


Per la stagione 2015 la Fondazione Antonio e Carmela Calderara propone la mostra “Pregnanza del colore”, con opere dell`artista tedesca Nataly Maier, in virtù di un legame indiretto ma di evidente pertinenza stilistica con la pittura di Antonio Calderaia, data soprattutto dalla ricerca sul colore come luce.

L`esposizione, aperta al pubblico da giugno ad agosto 2015 – occupa le sale delle mostre temporanee, affacciate sullo spazio verde della secentesca sede della Fondazione Calderara a Vacciago sul lago d`Orta, dove è custodita ed esposta la collezione di respiro internazionale che l’artista ha costituito nel corso della sua vita.

“Pregnanza del colore”- curata da Elisabetta Longari con Eraldo Misserini  - mette in evidenza alcune fasi recenti del lavoro dell’artista tedesca esponendo oltre 30 tele (olii, tempere e acquarelli), accompagnate da significative testimonianze del suo metodo operativo che bene si ricostruisce dai taccuini su cui Maier prende i suoi appunti visivi.

Nata in Germania, Paese in cui Calderara ha esposto assiduamente, Maier lavora spesso in Italia a partire dall’inizio degli anni Ottanta e passa le sue vacanze a Boleto, piccola località nel comune Madonna del Sasso. Nella sua pittura, concentrata sull’intensità soffusa della luce e del colore e  organizzata in zone essenziali riconducibili a un’idea decantata di paesaggio, si trova facilmente riscontro dell’atmosfera e delle condizioni della visione così come si verificano nelle campagne intorno al lago d’Orta. Su questo terreno si apre il dialogo a distanza tra l’opera di Maier e quella di Calderara. I due pittori, pur partendo da premesse diverse, hanno condotto un’indagine sul colore-luce che li ha portato entrambi verso un’astrazione ricca di reciproci rimandi.
La mostra fornisce al visitatore una serie di puntuali riferimenti visivi espliciti, immediati e di facile lettura emotiva.

Nataly Maier proviene dalla fotografia, nel cui ambito ha indagato i rapporti tra colore fotografato e colore dipinto; in seguito si è dedicata all’accostamento di fotografie in bianco e nero a superfici monocrome dipinte, che evocavano il soggetto ritratto. Gradualmente si è sempre più concentrata sull’esperienza emozionale del colore e, sulla base dell’approfondimento di diverse teorie del colore, sull’atto del dipingere in sé e sulla pittura tout court.

La mostra è aperta nei mesi estivi di giugno, luglio e agosto, periodo in cui è particolarmente alta la visibilità internazionale delle iniziative sul territorio intorno al lago d’Orta.

Sarà disponibile anche il catalogo della mostra con testo di Elisabetta Longari e prefazione di Eraldo Misserini.

Inaugurazione: sabato 6 giugno 2015 ore 17. Saranno presenti l’artista e i curatori.

Nei mesi di settembre e ottobre la Fondazione Calderara ospiterà la mostra “SEGNI CON LE ALI”, con opere di Simonetta Ferrante, a cura di Elisabetta Longari.


Versione stampabile

 

allegati:
Locandina
     > HOME PAGE
     > L'ECOMUSEO
     > IL TERRITORIO
     > DOVE SIAMO
     > CONTATTI
     > LINK

Iscriviti alla Mailinglist

Inserisci il tuo indirizzo email
 
       | CHI SIAMO
       | Amici dell`ecomuseo
       | Amici d`Oro
       | LAGO D`ORTA
       | Musei Aperti
       | Paesi del lago
       | Luoghi della fede
       | Edifici civili
       | Orta reloaded
       | ITINERARI
       | Giro Lago
       | Autori del lago d`Orta
       | SCUOLE
       | Percorsi di scoperta
       | Progetti didattici
       | DOCUMENTAZIONE
       | Dialetto
       | Pubblicazioni
       | Storia e Tradizioni
       | PIEMONTE ECOMUSEI
       | ECOMUSEO E GIOVANI
       | Concorsi
       | PhantomGhost
       | ASSOCIAZIONI
       | TURISMO
       | ENOGASTRONOMIA
       | Progetti

 

Per informazioni telefonare (0323.89622) o inviare un fax (0323.888621)
all' Ecomuseo (orari: 9,00 - 13.00 / 14,00 - 17,00 dal lunedí al venerdí)
info: ecomuseo@lagodorta.net PEC: ecomuseo@lwcert.it
P.IVA 01741310039 - C.F. 93016190030
2006© LakeWeb s.r.l.