Benvenuti all'Ecomuseo del
Lago d'Orta e Mottarone >>
AGENDA
notizie dal territorio
  ECO NEWS
notizie dall'Ecomuseo
 
CERCA  

Torna a >Progetti didattici

07 _ 2006/2007 FACCIAMO CENTRO
 

L’Ecomuseo del lago d’Orta e Mottarone, attivo dal 1997 nell’opera di salvaguardia e valorizzazione del patrimonio di storia e di tradizioni del territorio di riferimento, ha messo in atto a partire dal 2001 una serie di iniziative volte alla riscoperta ed alla promozione dei valori e delle caratteristiche del territorio Cusio - Mottarone.
Visto l’interesse suscitato nelle classi con il progetto didattico in corso attualmente “Il mondo della pietra”, l’Ecomuseo propone per il prossimo anno scolastico un progetto articolato su un nuovo tema, attraverso il quale si auspica di ottenere un ampio coinvolgimento di pubblico, un approfondimento della ricerca ed una sensibilizzazione del mondo della scuola, espressione del “futuro” del nostro territorio. Il tema dei centri urbani, del loro sviluppo e della loro continua trasformazione, del rapporto che i centri rurali hanno mantenuto con le realtà degli alpeggi, e della mobilità (anch’essa in continua trasformazione)  che vede oggi un modo nuovo di spostarsi sul territorio, con tempi e mezzi differenti.
In questo argomento l’Ecomuseo vede infatti non solo una preziosa riscoperta del nostro abitato, ma anche la nascita di una importante discussione in merito alle emergenze ambientali relative ad un traffico in continuo aumento e ad uno sviluppo urbano in relazione ad uno sfruttamento del territorio non sempre “sostenibile”.
Tale discussione si auspica di avviare un processo di approfondimento che non si limiti ad una semplice analisi dello stato di fatto, ma che possa essere anche propositiva, e che possa stimolare l’interesse degli alunni coinvolti ad osservare con attenzione, spirito critico ed affezione il proprio territorio, nonché ci si augura che le azioni proposte possano stimolare un uso più ragionato e consapevole dei mezzi di trasporto a nostra disposizione (trasporto alternativo).
Infine l’Ecomuseo auspica che su questo tema possa convergere anche l’interesse e quindi il sostegno di quegli operatori economici e sociali che nel territorio cusiano sono attivi in settori strettamente collegati all’argomento, nella certezza che l’insieme delle iniziative potrà dare lustro e visibilità anche al loro impegno.

SOGGETTI CONVOLTI NELLA PREDISPOSIZIONE E REALIZZAZIONE DEL PROGETTO
Ecomuseo del Lago d’Orta e Mottarone

Gestione e coordinamento del progetto.
Lezioni in classe sulla cartografia e sulla città invisibile ed immaginaria.
Laboratorio sulla creazione e gestione di un centro urbano.
Organizzazione e gestione del Corso di aggiornamento per insegnanti e conferenze per pubblico di interessati
Alpe Selviana Coop. Agricola “Il Glicine”
collaborazione e consulenza per la stesura del progetto
accompagnamento di gruppi all’osservazione della via di comunicazione Agrano – Alpe Selviana
Associazione di storia quarnese
accompagnamento di gruppi all’abitato di Quarna Sotto con visita alla sezione etnografica del museo di Quarna  e mulino per cereali.
Laboratorio di Arti Visive di Granerolo
collaborazione e consulenza per il laboratorio artistico “Il colore e la forma”.
Società Rivae
collaborazione e consulenza per la realizzazione delle schede didattiche da consegnare agli alunni coinvolti nel progetto con le scuole.
Accompagnamento di gruppi nel centro abitato di Omegna e sulla passeggiata lungo la Nigoglia, visita al Forum di Omegna e a tutta l’area industriale recuperata a nuovo uso.
Svolgimento di lezioni in classe sul tema dello sviluppo urbano, caso esempio la piana di Gravellona e Fondotoce.
Trek 2000 escursionismo e trekking
Accompagnamento e visita presso il paese di Forno e collegamenti con gli alpeggi circostanti.
Fondazione Museo Arti e Industria Forum Omegna
Visita alla zona ristrutturata e ridestinata della Ferriera Cobianchi, visita ad una struttura che comunica con il territorio circostante.
Guerrino Piana
Accoglienza delle classi presso la sua collezione di “arte e tradizione” e racconti di vita di paese di un tempo.
Un insegnante per ogni classe aderente al progetto
Progettazione e strutturazione di una uscita nel paese della scuola per l’osservazione del centro urbano e delle vie di comunicazione.
Progettazione e organizzazione di un incontro/dibattito con una classe di un’altra classe coinvolta nel progetto.

OBIETTIVI
L’Ecomuseo propone per l’anno scolastico 2006-2007 una serie di interventi, che mirano a coinvolgere gli studenti e gli insegnanti delle scuole del territorio, nonché tutte le persone interessate al tema e fare da stimolo per raggiungere:
· Stimolazione dell’attenzione al territorio.
· Conoscenza dello sviluppo storico del centro urbano.
· Consapevolezza delle difficoltà nella progettazione e nello sviluppo di un centro abitato, e dello opportunità che territorio offre.
· Riflessione sul possibile sviluppo sostenibile.
· Conoscenza della possibilità di utilizzare mezzi alternativi per spostarsi sul territorio.
· Consapevolezza dell’importanza di conservazione e salvaguardia della memoria.

MODALITA’ DI SVOLGIMENTO
Nell’ottica di coinvolgere la popolazione a più livelli sono stati elaborati diversi interventi da proporre nelle scuole, agli insegnanti e a tutti gli interessati che affrontino il tema dei centri urbani secondo un approccio multidisciplinare, connesso ai diversi siti dell’Ecomuseo e alle differenti realtà presenti sul territorio, nel quale ciascuno possa trovare propri spunti di approfondimento.
Negli interventi trovano ampio spazio momenti dimostrativi e di sperimentazione diretta da parte dei destinatari, per un apprendimento più facile ed un coinvolgimento emotivo nelle attività proposte.
L’accettazione del progetto implica che l’insegnante referente della classe si impegni ad elaborare e progettare un percorso nel proprio paese dove accompagnare autonomamente gli alunni per un’osservazione diretta del centro urbano con relative considerazioni.
L’Ecomuseo per svolgere gli interventi indicati si avvale di un gruppo di operatori qualificati, specializzati nelle diverse aree disciplinari.

ATTIVITA’ PROPOSTE

Scuole primarie e secondarie 

Viene data la possibilità alle classi aderenti di scegliere, in base all’età degli studenti e alla chiave di lettura prescelta, una composizione di una lezione in classe, una  visita e un laboratorio.

LEZIONI IN CLASSE:

L’immagine della città.
Lezione/dibattito sull’aspetto del centro urbano, sul suo sviluppo e su ciò che il nostro territorio ci comunica. La memoria visiva e le sensazioni ad essa legate. La cartografia.

Il paese immaginario.
Le città invisibili ed immaginarie, un viaggio tra gli esempi di rappresentazioni utopiche e fantastiche di centri urbani. Liberiamo la fantasia.

La piana del Toce tra passato presente e futuro.
Lettura ed analisi degli utilizzi attuali e pregressi  del territorio (agricoltura, turismo e industria) e sensibilizzazione ad una capacità critica  nei confronti dello sviluppo dell’ambiente antropico. Lo sviluppo sostenibile.

USCITE SUL TERRITORIO:

Agrano – Alpe Selviana
Accompagnamento e visita di un centro rurale ben sviluppato come il paese di Agrano, ricerca di elementi del territorio che ne caratterizzano il luogo, analisi del suo sviluppo. Osservazione della via di collegamento che lega il Paese di Agrano all’alpeggio “Alpe selviana”, ed analisi del rapporto tra centro urbano e alpeggi limitrofi.

L’abitato  di Quarna Sotto.
Accompagnamento e visita presso l’abitato di Quarna Sotto con considerazioni sullo sviluppo di un piccolo centro montano e riflessione sulle problematiche vie di comunicazioni.
Dall’auto sussistenza alla ricerca di nuove emergenze lavorative. Il problema della mobilità. Visita al Museo etnografico per osservare le abitazioni un tempo realizzate, e visita al mulino per la molitura dei cereali.

Forno  e la sua storia.
Accompagnamento e visita presso il paese di Forno e dintorni per analizzare lo sviluppo di un paese di montagna  che  ha saputo utilizzare le risorse a sua disposizione per adeguarsi alle esigenze dei tempi nostri, ma che ha mantenuto un’identità e una sua memoria storica, conservando  molteplici  peculiarità  architettoniche e distributive del tessuto urbano  antico e  i suoi collegamenti con gli alpeggi circostanti, attraverso un reticolo di sentieri e mulattiere con  le  loro tipologie costruttive originali  che ci permettono di scoprire vecchie baite e  il loro  metodo di costruzione. Visita a collezione di “arte e tradizione” di Guerrino Piana per un racconto della vita di paese di un tempo.

Omegna una città in trasformazione.
Una passeggiata lungo la Nigoglia per osservare lo sviluppo di uno dei maggiori centri urbani del Cusio. Un centro in continua trasformazione che cerca di andare incontro alle esigenze logistiche, ambientali, e lavorative dei suoi abitanti. Analisi del rapporto tra sviluppo urbano e risorse ambientali.

Il Mont’Orfano
Panoramica a “volo d’uccello” dell’area antropizzata della Piana del Toce e dell’Alto Cusio. Le classi saranno accompagnate lungo la salita che porta alla cima del Mont’orfano. Ripercorrendo i manufatti e le opere realizzate per ordine del generale Luigi Cadorna, si potrà evidenziare una differente tipologia di uso del territorio adottato in passato.

LABORATORI IN CLASSE:

Laboratorio Creativo.
Rappresentazione creativa dei percorsi studiati nel corso del progetto, o del centro urbano del proprio paese con l’utilizzo di materiali di recupero.

Costruiamo la città.
Un “gioco di ruolo” per confrontarsi con le problematiche insite nella costituzione e nello sviluppo di un centro abitato. Urbanisti per un giorno.


Insegnanti e pubblico di interessati

CENTRI URBANI: DAL PASSATO AL FUTURO
Ciclo di conferenze con richiesta di riconoscimento quale corso di aggiornamento al provveditorato agli studi del VCO e NO

Il cicli di conferenze si terrà presso il Forum di Omegna in orario serale (dalle 21.00 alle 23.00) e si propone di informare il pubblico sulla situazione attuale e stimolare la discussione sui possibili scenari futuri. Sono previsti sei incontri tenuti da esperti del settore (archeologi, storici, architetti, urbanisti, storici dell’arte).
Gli incontri verranno articolati secondo la seguente scaletta:

Temi degli incontri proposti:

Dal villaggio alla città.
Excursus storico archeologico sulla formazione dei primi centri abitati dai tempi più antichi nelle zone medio orientali, all’età del ferro nel nostro territorio

La città e la sua immagine.
Come cambiare l’immagine di una città. Nuove opportunità nel costruire e nel comunicare.

Letteratura e immaginario cinematografico.
Le città invisibili ed immaginarie. Viaggio di immagini e rappresentazioni tra utopia, fantasia rappresentativa e nuove tecnologie.

Mobilità e trasporto.
Come è cambiato nel corso del tempo il modo di spostarsi sul territorio? Analisi storica e nuova concezione dello spostamento: la mobilità alternativa.

Girolago.
Una nuova opportunità di scoperta del territorio del lago d’Orta. Un itinerario di due anelli concentrici percorribili a piedi o in mountain bike. Per una visione a 360 gradi del lago d’Orta attraversando i borghi e i paesi che lo circondano.

Tra città e campagna.
Lo sviluppo dell’urbanistica e del rapporto tra città e campagna dal medioevo ad oggi.

Il paesaggio rurale
Il paesaggio rurale e il recupero delle contrade rurali abbandonate.


COIVOLGIMENTO ATTIVO DEI DESTINATARI
Durante le attività realizzate dall’Ecomuseo nelle classi verrà proposto agli alunni ed agli insegnati, come stimolo all’approfondimento ed alla ricerca, di indagare il paese della scuola andando ad individuare un percorso da poter effettuare a piedi o con altro mezzo (scuolabus, bicicletta, treno, battello,...) cercando di individuare gli elementi caratterizzanti del percorso stesso e cercando di evidenziare aspetti positivi o negativi relativi al mezzo utilizzato.
Ad ogni singola classe è inoltre richiesta una rappresentazione grafica del percorso analizzato.
L’insegnante referente della classe aderente al progetto dovrà inoltre organizzare e gestire un incontro con una classe di altro istituto scolastico per un momento formativo di discussione e di scambio reciproco di informazioni.
Il materiale raccolto dalle classi confluirà in una pubblicazione che verrà presentata al termine dell’anno 2006.

MATERIALE CONSEGNATO
Tutti gli interventi relativi al progetto rivolto alle scuole sono accompagnati dalla distribuzione alle classi partecipanti di schede didattiche e di verifica dei temi affrontati.
Ai partecipanti al ciclo di conferenze “Centri Urbani dal passato al futuro” sarà consegnata una dispensa che raccoglierà tutti i testi degli interventi dei relatori partecipanti.


 


Versione stampabile
» Zoom


allegati:
     > HOME PAGE
     > L'ECOMUSEO
     > IL TERRITORIO
     > DOVE SIAMO
     > CONTATTI
     > LINK

Iscriviti alla Mailinglist

Inserisci il tuo indirizzo email
 
       | CHI SIAMO
       | Amici dell`ecomuseo
       | LAGO D`ORTA
       | Musei Aperti
       | Paesi del lago
       | Luoghi della fede
       | Edifici civili
       | Orta reloaded
       | ITINERARI
       | Giro Lago
       | Autori del lago d`Orta
       | SCUOLE
       | Percorsi di scoperta
       | Progetti didattici
       | DOCUMENTAZIONE
       | Dialetto
       | Pubblicazioni
       | Storia e Tradizioni
       | PIEMONTE ECOMUSEI
       | ECOMUSEO E GIOVANI
       | Concorsi
       | ASSOCIAZIONI
       | TURISMO
       | ENOGASTRONOMIA
       | Progetti

 

Per informazioni telefonare (0323.89622) o inviare un fax (0323.888621)
all' Ecomuseo (orari: 9,00 - 13.00 / 14,00 - 17,00 dal lunedí al venerdí)
info: ecomuseo@lagodorta.net PEC: ecomuseo@lwcert.it
P.IVA 01741310039 - C.F. 93016190030
2006© LakeWeb s.r.l.