Benvenuti all'Ecomuseo del
Lago d'Orta e Mottarone >>
AGENDA
notizie dal territorio
  ECO NEWS
notizie dall'Ecomuseo
 
CERCA  

Torna a >Luoghi della fede

Orta: Sacro Monte
 

 Patrimonio mondiale dell`umanitÓ 

L`UNESCO, l`organizzazione delle Nazioni Unite che si occupa della valorizzazione, della tutela e della promozioni dei luoghi in tutto il mondo ritenuti simboli storici e culturali per l`umanitÓ, ha riconosciuto il Sacro Monte di Orta, insieme agli altri Sacri Monti piemontesi e lombardi, patrimonio mondiale dell`umanitÓ. Un riconoscimento che arriva dopo quattro anni da cui era stata ufficializzata la candidatura dei Sacri Monti presso le Nazioni Unite. Ora finalmente si prospetta per queste aree di pellegrinaggio e devozione una valorizzazione e promozione a livello mondiale che gioverÓ al lancio e alla visibilitÓ di questi luoghi.

La costruzione dei Sacri Monti inizia dopo il Concilio di Trento (1542-1563). Dopo questa data di importanza fondamentale per la controriforma cattolica, la chiesa favorisce ed incentiva l`edificazione di luoghi di culto per riavvicinare la popolazione alla fede cattolica, minacciata dal protestantesimo.

Il Sacro Monte di Orta diventa in questo senso un esempio mirabile dell`impulso al coinvolgimento delle masse. I lavori iniziarono a partire dal 1590 per iniaziativa dell`abate Amico Canobio insieme alla comunitÓ ortense. I lavori si concluderanno a fine Settecento.
Il progetto originale fu ideato dal Padre capuccino Cleto da Castelletto Ticino e prevedeva la costruzione di trentasei capelle affrescate e corredate di statue per raccontare la vita di San Francesco, che nell`immaginario del tempo era l`alter ego di Cristo.

Il Sacro Monte sorge a 400 metri di altitudine, e venne scelta questo luogo per lo splendido panorama sul lago d`Orta. Oggi le cappelle sono in tutto venti e narrano con immagini e statue la vita del santo di Assisi, dalla giovinezza alla maturitÓ e alla morte. I viali del Sacro Monte riportano i nomi di Frate Sole, Frate Vento, Sorella Morte ecc. come indicati dal Cantico delle Creature composto da Francesco stesso.

Per informazioni:
Ente Gestione Riserve Orta, Mesma e Buccione
Tel. 0322.911960, fax 0322.905654

Gli altri Sacri Monti piemontesi:

 


Versione stampabile

allegati:
     > HOME PAGE
     > L'ECOMUSEO
     > IL TERRITORIO
     > DOVE SIAMO
     > CONTATTI
     > LINK

Iscriviti alla Mailinglist

Inserisci il tuo indirizzo email
 
       | CHI SIAMO
       | Trasparenza
       | Amici dell`ecomuseo
       | Amici d`Oro
       | CONTRATTO DI LAGO
       | LAGO D`ORTA
       | Musei Aperti
       | Paesi del lago
       | Luoghi della fede
       | Edifici civili
       | Orta reloaded
       | ITINERARI
       | Giro Lago
       | Autori del lago d`Orta
       | SCUOLE
       | Percorsi di scoperta
       | Progetti didattici
       | DOCUMENTAZIONE
       | Dialetto
       | Pubblicazioni
       | Storia e Tradizioni
       | PIEMONTE ECOMUSEI
       | ECOMUSEO E GIOVANI
       | Concorsi
       | ASSOCIAZIONI
       | TURISMO
       | ENOGASTRONOMIA
       | Progetti

 

Per informazioni telefonare (0323.89622) o inviare un fax (0323.888621)
all' Ecomuseo (orari: 9,00 - 13.00 / 14,00 - 17,00 dal lunedí al venerdí)
info: ecomuseo@lagodorta.net PEC: ecomuseo@lwcert.it
P.IVA 01741310039 - C.F. 93016190030
2006© LakeWeb s.r.l.