Benvenuti all'Ecomuseo del
Lago d'Orta e Mottarone >>
AGENDA
notizie dal territorio
  ECO NEWS
notizie dall'Ecomuseo
 
CERCA  

Torna a >Musei Aperti

MUSEO ETNOGRAFICO E DELL`ARTIGIANATO DELLA VALLE STRONA
 

IL MUSEO ETNOGRAFICO E DELL’ARTIGIANATO DELLA VALLE STRONA

La tornitura del legno in Valle Strona

La produzione di oggetti in legno tornito è, ancora oggi, una caratteristica dell’artigianato cusiano e in particolar modo di quello della Valle Strona, dove la lavorazione di legno al tornio è attestata già alla fine del Medioevo.
Oggi la Valle Strona è conosciuta come “la valle dei Pinocchi” poiché molte aziende si sono specializzate nella riproduzione del famoso burattino e i piccoli pinocchi qui prodotti sono esportati in tutto il mondo.

La struttura del museo: la vecchia torneria Martinoli

La struttura che ospita il Museo Etnografico e dell`Artigianato della Valle Strona è la vecchia Torneria Martinoli, proprietà della Comunità Montana dello Strona e del Basso Toce dal 1999 (oggi Comunità Montana due laghi, Cusio, Mottarone e Val Strona).
La costruzione della Torneria Martinoli comincia nel dicembre del 1899 su un terreno in parte ereditato e in parte acquistato dal proprietario Valentino Martinoli. L`inizio dell`attività si può far risalire al 1906. Qui furono impiegati Valentino, i due figli Serafino e Giacomo, e altre impiegati lavoranti esterni. Alla scomparsa del fondatore della Torneria, subentrò il nipote Valentino Martinoli che continuò l`attività con il fratello Mario e il padre Serafino, lo zio e alcuni dipendenti.
La forte piena dello Strona avvenuta il 2 novembre 1968, provocò gravi danni all`azienda, distruggendo parte del canale di alimentazione della turbina, decretando così la fine della produzione privata di energia. Il cambio degli usi e le tendenze portarono alla chiusura dell`attività nell`ottobre 1974.

Il museo oggi

La vecchia Torneria Martinoli è oggi stata ristrutturata e adibita a museo. Uno dei laboratori è stato recuperato e si possono ammirare i macchinari originali e numerosi oggetti in legno tornito. Un’ampia sala è a disposizione delle mostre temporanee, mentre con gli oggetti provenienti dal museo privato “Guerrino Piana” è stata allestita al piano terreno una piccola sezione etnografica. Completano il museo una sala dedicata alle grotte di Sambughetto, un’aula multimediale e un laboratorio.
Il museo dispone inoltre di una foresteria.

Ingresso gratuito
Per gruppi o scolaresche su prenotazione 
 


Versione stampabile

allegati:
     > HOME PAGE
     > L'ECOMUSEO
     > IL TERRITORIO
     > DOVE SIAMO
     > CONTATTI
     > LINK

Iscriviti alla Mailinglist

Inserisci il tuo indirizzo email
 
       | CHI SIAMO
       | Amici dell`ecomuseo
       | Amici d`Oro
       | LAGO D`ORTA
       | Musei Aperti
       | Paesi del lago
       | Luoghi della fede
       | Edifici civili
       | Orta reloaded
       | ITINERARI
       | Giro Lago
       | Autori del lago d`Orta
       | SCUOLE
       | Percorsi di scoperta
       | Progetti didattici
       | DOCUMENTAZIONE
       | Dialetto
       | Pubblicazioni
       | Storia e Tradizioni
       | PIEMONTE ECOMUSEI
       | ECOMUSEO E GIOVANI
       | Concorsi
       | PhantomGhost
       | ASSOCIAZIONI
       | TURISMO
       | ENOGASTRONOMIA
       | Progetti

 

Per informazioni telefonare (0323.89622) o inviare un fax (0323.888621)
all' Ecomuseo (orari: 9,00 - 13.00 / 14,00 - 17,00 dal lunedí al venerdí)
info: ecomuseo@lagodorta.net PEC: ecomuseo@lwcert.it
P.IVA 01741310039 - C.F. 93016190030
2006© LakeWeb s.r.l.